In offerta!

LIBRO SPECIALE: AVVENTURE E MITI NEI MARI DEL MONDO

5,00 2,00

Sali a bordo con i più grandi navigatori di ogni tempo

Ci sono avventure che vale la pena raccontare e ricordare. Per questo abbiamo attinto al nostro archivio storico e abbiamo selezionato storie di personaggi e navigazioni che hanno fatto la storia della vela. Ve le raccontiamo con immagini straordinarie e testi esclusivi nel nostro nuovo numero speciale “Avventure e miti nei mari del mondo”. Da Jack London a Thomas Coville, passando per Moitessier, Tabarly, Robin Knox-Johnston e Peter Blake, tutti i più grandi miti del mare sono raccolti per la prima volta in un unico volume speciale.

LA GRANDE SFIDA DELL’UOMO
“E’ la natura l’elemento che può fare la storia e che può mettere gli uomini sull’altare o distruggerli”. Parole di Thomas Coville, uno dei migliori navigatori francesi di oggi. Una sfida, quella tra l’uomo e la natura, che è dentro ognuno di noi. E che ci spinge a superare limiti apparentemente invalicabili, come quelli che si sono trovati ad affrontare i grandi navigatori che vi presentiamo in questo numero speciale. Una storia di esplorazioni, di ricerca dell’ignoto, come quella di Joshua Slocum, il primo uomo capace di circumnavigare da solo il globo a bordo di una vecchia barca usata per la pesca delle ostriche. Era il 1898.

Il Millenovecento si apre invece con la grande corsa ai Poli, segnata da quella che, ancora oggi, è considerata una delle più incredibili imprese veliche della storia, quando Ernest Shackleton fu capace di navigare su una scialuppa di sette metri per ottocento miglia in Antartide, salvando la vita a tutto il suo equipaggio, rimasto ad attenderlo su uno scoglio in mezzo all’oceano del Sud. Dopo la Seconda Guerra Mondiale è invece l’aspetto sportivo a prevalere anche in mezzo agli oceani: il mondo scopre grandi navigatori, Moitessier, Knox-Johnston, Tabarly, solo per fare alcuni nomi. E gli italiani? Ne abbiamo scelti tre, che i modi completamente diversi hanno segnato la nostra “vita velica”: c’è chi ha trionfato (e non solo) alle Olimpiadi, come Agostino Straulino, chi ha circumnavigato il globo su una barca di sei metri, come Alessandro Di Benedetto e chi, da vent’anni, è considerato il più forte oceanico italiano, Giovanni Soldini. Buona navigazione!

CHI SONO I NAVIGATORI CHE TROVATE IN QUESTO NUMERO SPECIALE
Joshua Slocum, Il primo intorno al mondo – Jack London, La superiorità di chi va in barca – Ernest Henry Shackleton, L’implacabile – Agostino Straulino, L’italiano più grande di tutti – Francis Chichester, Il pioniere – Anime Perse, La prima folle regata intorno al mondo – Robin Knox Johnston, Master&Commander – Bernard Moitessier, Il sognatore – Eric Tabarly, Il Dio delle onde – Peter Blake, L’immortale – Giovanni Soldini, L’instancabile – Alessandro Di Benedetto, Il filosofo

Disponibile

Descrizione

Sali a bordo con i più grandi navigatori di ogni tempo

Ci sono avventure che vale la pena raccontare e ricordare. Per questo abbiamo attinto al nostro archivio storico e abbiamo selezionato storie di personaggi e navigazioni che hanno fatto la storia della vela. Ve le raccontiamo con immagini straordinarie e testi esclusivi nel nostro nuovo numero speciale “Avventure e miti nei mari del mondo”. Da Jack London a Thomas Coville, passando per Moitessier, Tabarly, Robin Knox-Johnston e Peter Blake, tutti i più grandi miti del mare sono raccolti per la prima volta in un unico volume speciale.

LA GRANDE SFIDA DELL’UOMO
“E’ la natura l’elemento che può fare la storia e che può mettere gli uomini sull’altare o distruggerli”. Parole di Thomas Coville, uno dei migliori navigatori francesi di oggi. Una sfida, quella tra l’uomo e la natura, che è dentro ognuno di noi. E che ci spinge a superare limiti apparentemente invalicabili, come quelli che si sono trovati ad affrontare i grandi navigatori che vi presentiamo in questo numero speciale. Una storia di esplorazioni, di ricerca dell’ignoto, come quella di Joshua Slocum, il primo uomo capace di circumnavigare da solo il globo a bordo di una vecchia barca usata per la pesca delle ostriche. Era il 1898.

Il Millenovecento si apre invece con la grande corsa ai Poli, segnata da quella che, ancora oggi, è considerata una delle più incredibili imprese veliche della storia, quando Ernest Shackleton fu capace di navigare su una scialuppa di sette metri per ottocento miglia in Antartide, salvando la vita a tutto il suo equipaggio, rimasto ad attenderlo su uno scoglio in mezzo all’oceano del Sud. Dopo la Seconda Guerra Mondiale è invece l’aspetto sportivo a prevalere anche in mezzo agli oceani: il mondo scopre grandi navigatori, Moitessier, Knox-Johnston, Tabarly, solo per fare alcuni nomi. E gli italiani? Ne abbiamo scelti tre, che i modi completamente diversi hanno segnato la nostra “vita velica”: c’è chi ha trionfato (e non solo) alle Olimpiadi, come Agostino Straulino, chi ha circumnavigato il globo su una barca di sei metri, come Alessandro Di Benedetto e chi, da vent’anni, è considerato il più forte oceanico italiano, Giovanni Soldini. Buona navigazione!

CHI SONO I NAVIGATORI CHE TROVATE IN QUESTO NUMERO SPECIALE
Joshua Slocum, Il primo intorno al mondo – Jack London, La superiorità di chi va in barca – Ernest Henry Shackleton, L’implacabile – Agostino Straulino, L’italiano più grande di tutti – Francis Chichester, Il pioniere – Anime Perse, La prima folle regata intorno al mondo – Robin Knox Johnston, Master&Commander – Bernard Moitessier, Il sognatore – Eric Tabarly, Il Dio delle onde – Peter Blake, L’immortale – Giovanni Soldini, L’instancabile – Alessandro Di Benedetto, Il filosofo

Ti potrebbe interessare…